Clicca per altri prodotti.
Nessun prodotto è stato trovato.
Categorie del Blog
Ultimi commenti
Non ci sono commenti
Cerca nel Blog

Migliorare nel tiro con l'arco

Pubblicato il12/02/2018
Mi piace0
Migliorare nel tiro con l'arco

Tre cose alle quali prestare attenzione

Come in tutti gli sport, anche nel tiro con l’arco prima di arrivare a vincere è necessario avere la padronanza dei fondamentali, sapere quali sono le richieste a livello fisico e mentale che sono imprescindibili per avere dei buoni risultati.

La posizione

Il tiro con l’arco significa ripetitività! Come ogni bravo tiratore sa, fare centro con costanza è una questione che implica anche ripetitività meccanica del gesto. Nel tiro con l’arco postura e gesti meccanici del corpo si combinano con l’andare a cercare ogni volta la stessa posizione nell’impugnatura e il medesimo punto di ancoraggio. Trovare la posizione migliore per sé, perfezionarla, mandarla a memoria è un lavoro lungo, da eseguire con un allenatore, specie all’inizio, un lavoro che è fondamentale per far diventare il processo del tiro un movimento naturale.

La mente

Il tiro con l’arco è uno sport dove l’aspetto mentale ha un peso fondamentale. Se durante l’allenamento le tue frecce centrano sempre il giallo, ma poi in gara questo non si ripete, è facile supporre che il problema stia nell’approccio alla gara piuttosto che nella tecnica.

Allenare la mente aiuta quindi ad eseguire il gesto tecnico correttamente nei momenti nei quali conta. Ogni arciere deve ricercare la strategia mentale più adatta a sé. Un’idea può essere quella di focalizzarsi su una frase od un pensiero positivo durante la fase di tiro, in modo da non dare troppo peso alla tensione della gara. Un altro approccio è quello di ripetersi mentalmente, quasi fosse una checklist, tutti gli step da compiere per un buon tiro. Trovare la propria strategia mentale vincente può richiedere del tempo, ma una volta consolidata i risultati non tarderanno ad arrivare.

La competizione

Il modo migliore per abituarsi a reggere la pressione della competizione è quello di tirare in quanti più tornei possibili. Ma se non avessi la possibilità di farlo c’è comunque una soluzione, simulare la pressione da competizione in allenamento. Puoi usare un orologio per segnare il tempo per il tiro, tirare con compagni di allenamento come fosse la linea di tiro di una gara, metterti sotto pressione facendo delle gare con gli arcieri della tua compagnia. Più riesci a simulare la situazione di una gara vera, maggiore sarà la tua resistenza alla pressione che questa comporta.

Avere successo nel tiro con l’arco non è né semplice né scontato, anche se per chi non hai mai preso in mano arco e frecce può sembrare una passeggiata. Padroneggiare la gestualità e l’approccio mentale sono i primi passi per costruire la propria abilità di arciere, senza fretta e con molta pazienza!

Lascia un commento
Lascia una risposta
Si prega di login per inviare un commento.

Dal menu

Codice QR

Impostazioni

Condividi

Creare un account gratuito per salvare gli elementi preferiti.

Accedi

Creare un account gratuito per utilizzare lista dei desideri.

Accedi