Clicca per altri prodotti.
Nessun prodotto è stato trovato.
Categorie del Blog
Ultimi commenti
Non ci sono commenti
Cerca nel Blog

Alcune domande sul tiro con l'arco

Pubblicato il19/02/2018
Mi piace0
Alcune domande sul tiro con l'arco

Ci sono alcune domande che si è soliti porsi sul tiro con l’arco, specie quando si inizia.

Quanto tempo serve a diventare un bravo arciere?

Per eccellere nel tiro con l’arco serve costanza, dedizione e un bravo istruttore. Se sei regolare negli allenamenti, ascolti i consigli dell’istruttore e ti applichi per imparare al meglio la tecnica nel giro di un anno puoi fare progressi notevoli che possono darti molte soddisfazioni!

Per competere ad alto livello, come in tutti gli sport, sono però necessari anni di pratica, ma se il tiro con l’arco ti appassiona l’impegno sarà ripagato!

Quale arciere tra i pro ha la tecnica migliore?

Ogni arciere professionista ha delle leggere differenze nella tecnica, l’importante è trovare cosa possa andare bene per te e il tuo stile. Un buon esempio per l’arco compound è Stephan Hansen, mentre per quanto riguarda l’arco olimpico la tecnica di Park Sun Hyun è ritenuta tra le migliori.

Per imparare dai pro può comunque risultare utile il canale Youtube della WorldArchery, dove si possono trovare moltissimi video che possono aiutarci. Ecco ad esempio un bellissimo slowmotion con Ki Bo Bae

Qual è la maggior differenza tra flettenti intermedi e di alto livello?

La principale differenza tra i due tipi di flettenti la fanno i materiali utilizzati. I flettenti più economici hanno una base in legno di acero e fibra di vetro, mentre i flettenti top di gamma sono attualmente realizzati con cuore in bamboo o schiuma carbonio e laminazione in carbonio e fibra di vetro. Materiali di alta qualità permettono una trazione più fluida, più stabilità e maggior velocità della freccia.

Come ci si prepara mentalmente per una competizione?

Il tiro con l’arco, come ogni arciere sa bene, è uno sport mentale. Come per l’aspetto fisico, anche la preparazione mentale ad una gara risulta vitale. Non per tutti però valgono gli stessi consigli, ogni arciere deve sviluppare una strategia mentale personale e migliorarla con l’esperienza. C’è chi cerca di ricreare mentalmente le condizioni della gara, chi visualizza si ripete ogni volta tutti gli step da seguire per il tiro. Non c’è una strategia più vincente di un’altra, c’è la strategia che va bene per te.

Lascia un commento
Lascia una risposta
Si prega di login per inviare un commento.

Dal menu

Codice QR

Impostazioni

Condividi

Creare un account gratuito per salvare gli elementi preferiti.

Accedi

Creare un account gratuito per utilizzare lista dei desideri.

Accedi